Per quelli come me cresciuti davanti ai cartoni animati o alle serie tv degli anni ’80 non sarà difficile ricordare l’abbigliamento succinto delle protagoniste di Occhi di gatto o delle charlie’s angels.

Resta il fatto che tutte noi, quarantenni di oggi, abbiamo sempre sognato di vestire i panni di lycra di queste nostre eroine che sfrecciavano in moto armate di pistole e tacchi a spillo.
La bella notizia è che le catsuits cono tornate di gran voga!

Ok, io ne ho disegnate e messe in collezione ben 3 la Cher, la Vicky e la Peggy ma in questo caso Mahr gioca d’anticipo visto che alle sfilate di Milano e Parigi che presentano le prossime collezioni estive pare che anche i grandi brand come YSL e PHYLOSOPHY di Lorenzo Serafini si siano lasciati ammaliare dagli outfit di Catwoman.

E’ vero che nessuno inventa niente e la storia delle tute in lycra parte da lontano, con Audrey Hepburn che con la sua solita classe fu la prima ad indossare la tuta nera. Ma poi sono arrivati gli anni del rock con Freddie Mercury che ha osato tute intere in qualsiasi variante colore fino ad arrivare al 2018 anno in cui persino la grande tennista Serena Williams ha ottenuto di vestire la jumpsuit sul campo di terra rossa.

Insomma è da tutta la vita che le tute vengono indossate in qualsiasi ambito, addirittura le più trash sul ring del wrestling, ma noi tutti le abbiamo sempre amate e desiderate. Oggi sdoganate sulle passerelle verranno addirittura osate da donne e – perché no – uomini di tutte le età e fisicità!

La bat mobile è già sotto? Ok, infilo la mia Peggy e raggiungo le mie amiche a pranzo.

Condividi
Wishlist 0
Continue Shopping