Tutti parlano di Mahr, l’azienda 100% Made in Italy che ha fatto letteralmente impazzire le celebs di tutto il mondo a partire da Gilda Ambrosio, passando per Chiara Biasi e arrivando a Lady Gaga.

Ma chi c’è dietro questa start up che ha letteralmente rivoluzionato il concetto di Athleisure?
Io Monia Furnari ed Enrico Quadrini (mio compagno di vita da 10 anni). Ci definiscono la coppia d’oro di Mahr che neanche un mese dopo aver creato la start up è riusciti a far indossare i loro capi di abbigliamento alle persone più influenti di Italia e far conoscere campagna dopo campagna il loro brand in tutto il mondo: Italia, Ibiza, Formentera, Dubai, California ecc.
Chi siamo? Due imprenditori romani molto amati e seguiti sui social.

A Roma prima c’era il salotto ora si parla solo del Pilates con le amiche.
“L’insegnante must have è assolutamente Monia Furnari che allena e scolpisce le silhouettes di attrici, imprenditrici, giornaliste, donne della politica dei quartieri della Roma bene entrando nelle loro case ogni giorno, ed è proprio per le sue fantastiche allieve – come ama definirle – che ha voluto creare una linea di abbigliamento sportivo che fosse adatto anche alla vita Glam delle sue pupille vestendole sia durante l’allenamento che per il lunch con le amiche o facendole sentire cool all’uscita di scuola dei bambini. E sicuramente c’è riuscita visti i colori sgargianti che da settembre a questa parte colorano le gambe delle donne e non solo di tutta Italia”.

Enrico Quadrini classe ’56, romano. Imprenditore edile da più di 2 generazioni; collezionista di moto giapponesi anni ‘70 e sneakers limited edition. Uomo scaltro dalla personalità istrionica che all’età di 60 anni ha saputo reinventarsi mettendo in piedi alcune aziende tra cui Mahr, buttandosi a capofitto in un’esperienza per lui del tutto nuova ma che lo stimola e lo diverte moltissimo; lui in Mahr è l’uomo dei conti che parla con i direttori e i capi struttura di aziende e banche, lo trovate nei circoli romani a intrecciare relazioni mentre lascia campo libero alla creatività della sua socia e compagna”.

Eccoci qui tra i virgolettati di un’intervista uscita appena creato il brand.

Che dire? Solamente che sia Enrico che io puntiamo in alto con Mahr e intanto prepariamo le prossime collezioni.

Vedremo cosa succederà….

Condividi
Wishlist 0
Continue Shopping